8527
prodotti
on line
È la natura che ha ragione

Tè verde (Camellia sinensis L. Kuntze)

FAMIGLIA: Theaceae

PARTI UTILIZZATE: Foglie

Secondo la tradizione cinese  l'imperatore Shen Nung fu il primo bevitore di Tè verde ( camelia sinensis) verso il 2700 a.C.I

Gli studi realizzati  dal professore  Spiridione Garbisa, citologo dell'Università di Padova, pubblicati recentemente sulla rivista "Nature Medicine", hanno dimostrato che l'importantissima azione antiossidante del Tè verde è dovuta ad una molecola: epigallocatechina-3-gallato (Egcg )

Tale attività protettiva si esplica con l'assunzione giornaliera di due- tre tazze di tè verde al giorno.
Il tè verde migliore proviene dalla provincia cinese dello Zhejang.La dinamica produttiva del tè verde è molto importante,deve'essere molto delicata per preservare i flavonoidi, così chiamati per il colore biondo che li caratterizza ( dal latino "flavus" dorato, giallo ).
Le foglie fresche del tè vengono seccate ad altissima temperatura in modo da inibire gli enzimi o0ssidatori e mantenere i livello di catechine inalterato.Le varietà reperibili in commercio si differenziano per il luogo di provenienza e per le modalità di essiccazione.Il tè nero viene essiccato e fermentato. La varietà  Oolong viene parzialmente fermentato mentre il tè verde viene lavato e parzialmente riscaldato per prevenire i processi fementativi.le donne che insegnano la cerimonia del té  (perciò assumono molto più té rispetto la media), sono note per la loro longevità.

Difatti  nel mondo industrializzato i giapponesi hanno sia il più alto tasso di fumatori che quello più basso di cancro al polmone.L'EGCG hanno anche dimostrato di avere un potere antiossidante 20 volte più forte della vitamina E nel proteggere i lipidi del cervello, che sono molto sensibili agli stress ossidativi.
Gli  estratti di te verde, da studi giapponesi, hanno dimostrato  la capacità di controllare la popolazione batterica intestinale favorendo la crescita dei probiotici  favorevoli e contrastando  la crescita delle specie negative, soprattutto  contro le varietà gram-positive e gram-negative patogene.

L'assunzione regolare degli estratti di Tè verde favoriscono i meccanismi di controllo del peso.Studi recenti, con l'assunzione di 90 mg. di catechine, per tre volte al dì, hanno dimostrato di essere in grado di far bruciare all'organismo circa 266 calorie in più  al giorno nei confronti di un gruppo che aveva assunto un placebo.Il te verde ha la capacità di favorire i processi termogenici dell'organismo e diminuire le attività delle lipasi digestive che si traduce in una marcata riduzionesulla digestione dei grassi.

Le foglie di te verde contengono olii volatili, vitamine, minerali,e caffeina, ma i componenti  più attivi sono (EGCG).
Tali polifenoli sembrano essere i principali responsabili delle caratteristiche terapeutiche di questa pianta.

Recenti ricerche dimostrano che il te verde svolge una prevenzione sull'apparato cardio vascolare in più modi:
-    abbassa i livelli totali di colesterolo
-    migliora il rapporto tra colesterolo LDL e HDL
-    riduce l' aggregazione piastrinica
-    abbassa la pressione del sangue

Il dosaggio degli infusi di te verde,varia  a seconda del tipo di preparazione galenica e in funzione dei risultati che si vogliono ottenere. Mediamente , una tazza di tè verde , contiene da 50-100 mg. di polifenoli per tazza e si assumono circa da tre a dieci tazze al dì.
Considerando che una tazza di tè verde contiene circa tra i 50-100 mg. di caffeina, la sua assunzione deve essere moderata nelle persone facilmente eccitabili ed deve essere fortemente limitata sia in gravidanza che durante l'allattamento.
L'estratto clinicamente testato è quello concentrato all'80% in polifenoli, di cui si consiglia un dosaggio compreso tra i 500-1500 mg al dì.

Molti studi dimostrano che la miscela di polifenoli presenti nel te verde svolgono un 'azione antiossidante 25 volte più potente della vitamina E e 100 volte più potente della vitamina C ed Innalza tutta la serie degli enzimi antiossidanti.
Ciononostante bisogna tenere presente che un uso eccessivo di té verde può causare irritabilità (contiene caffeina)e aggravare l'ulcera. Persone sofferenti di insonnia dovrebbero evitarlo,mentre quelle con ipertensione dovrebbero consumarlo sotto controllo medico.

Se né sconsiglia l'uso nella tarda serata.

P.S.Secondo la tradizione orientale l'ora migliore  per assumerlo è quando il sole è basso all'orrizonte(all'alba e al tramonto ).

Come prepararlo correttamente.

Per non distruggere parte dei principi attivi del té verde è consigliato che l'acqua che si versa nella tazza o nella teiera (secondo il metodo scelto) non sia bollente, ma qualche grado inferiore (circa 80°C); lasciare in infusione per non più di 1.5-2 minuti. Valido anche per altre bevande: non bere liquidi molto caldi, meglio tiepidi.
Con così tanti benefìci per la salute, sarebbe saggio se noi italiani, invece del cornetto  e
cappuccino,cominciassimo a considerare ed apprezzare  questa bevanda, prezioso dono della natura.

1. Alschuler L. Grean Tea: Healing tonic. Am J Natur Med 1998;5:28-31.
2. Graham HN. Green tea composition, consumption, and polyphenol chemistry. Prev Med 1992;21:334-350.
3. Nihal A, Hasan M. Green tea polyphenols and cancer: biological mechanisms and practical implications. Nutr Rev 1999;57:78-83.
4. Ahmad N, Feyes DK, Nieminen AL, et al. Green tea constituent epigallacatechin-3-gallate and induction of apoptosis and cell cycle arrest in human carcinoma cells. J Natl Cancer Inst 1997;89:1881-1886.
5. Serafini M, Ghiselli A, Ferro-Luzzi A. In vivo antioxidant effect of green and black tea in man. Eur J Clin Nutr 1996;50:28-32.
6. Erba D, Riso P, Colombo A, Testolin G. Supplementation of Jurkat T cells with green tea extract decreases oxidative damage due to iron treatment. J Nutr 1999;129:2130-2134.
7. Katiyar SK, Matsui MS, Elmets CA, Mukhtar H. Polyphenolic antioxidant (-)-epigallocatechin-3-gallate from green tea reduces UVB-induced inflammatory responses and infiltration of leukocytes in human skin. Photochem Photobiol 1999;69:148-153.
8. Zhao JF, Zhang YJ, Jin XH, et al. Green tea protects against psoralen plus ultraviolet A-induced photochemical damage to skin. J Invest Dermatol 1999;113:1070-10

9. Hofbauer R, Frass M, Gmeiner B, et al. The green   tea extract epigallocatechin gallate is able to reduce neutrophil transmigration through monolayers of endothelial cells. Wien Klin Wochenschr 1999;111:276-282.
10. Dulloo AG, Seydoux J, Girardier L, et al. Green tea and thermogenesis: interactions between catechin-polyphenols, caffeine, and sympathetic activity. Int J Obes Relat Metab Disord 2000;24:252-258.
11. J uhel C, Armand M, Pafumi Y, et al. Green tea extract (AR25) inhibits lipolysis of triglycerides in gastric and duodenal medium in vitro. J Nutr Biochem 2000;11:45-51.
12. Goto K, Kanaya S, Nishikawa T, et al. Green tea catechins improve gut flora. Ann Long-Term Care 1998;6:1-7.
13. Chou CC, Lin LL, Chung KT. Antimicrobial activity of tea as affected by the degree of fermentation and manufacturing season. Int J Food Microbiol 1999;48:125-130.
14. Katiyar SK, Mukhtar H. Tea antioxidants in cancer chemoprevention. J Cell Biochem 1997;27:S59-S67.
15. Lee IP, Kim YH, Kang MH, et al. Chemopreventative effect of green tea (Camellia sinensis) against cigarette smoke-induced mutations (SCE) in humans. J Cell Biochem 1997;27:S68-S75.
16. Picard D. The biochemistry of green tea polyphenols and their potential application in human skin cancer. Altern Med Rev 1996;1:31-42.
17. Hirose M, Hoshiya T, Akagi K, et al. Effects of green tea catechins in a rat multi-organ carcinogenesis model. Carcinogenesis 1993;14:1549-1553.
18. Sato D. Inhibition of urinary bladder tumors induced by N-butyl-N-(4-hydroxybutyl)-nitrosamine in rats by green tea. Int J Urol 1999;6:93-99.
19. Sugiyama T, Sadzuka Y. Enhancing effects of green tea components on the antitumor activity of adriamycin against M5076 ovarian sarcoma. Cancer Lett 1998;133:19-26.
20. Otsuka T, Ogo T, Eto T, et al. Growth inhibition of leukemic cells by (-)-epigallocatechin gallate, the main constituent of green tea. Life Sci 1998;63:1387-1403.
21. Khafif A, Schantz SP, al-Rawi M, et al. Green tea regulates cell cycle progression in oral leukoplakia. Head Neck 1998;20:528-534. 22. Ichihashi M, Ahmed NU, Budiyanto A, et al. Preventive effect of

22. Ichihashi M, Ahmed NU, Budiyanto A, et al. Preventive effect of antioxidant on ultraviolet-induced skin cancer in mice. J Dermatol Sci 2000;23:S45-S50.
23. Dulloo AG, Duret C, Rohrer D, et al. Efficacy of a green tea extract rich in catechin polyphenols and caffeine in increasing 24-h energy expenditure and fat oxidation in humans. Am J Clin Nutrition 1999;70:1040-1045.
24. You S. Study on feasibility of Chinese green tea polyphenols (CTP) for preventing dental caries. Chung Hua Kou Hsueh Tsa Chih 1993;28:197-199.
25. Ohnishi ST, Ohnishi T, Ogunmola GB. Sickle cell anemia: a potential nutritional approach for a molecular disease. Nutrition 2000;16:330-338.
26. DerMarderosian A. The Review of Natural Products. St. Louis, MO: Facts and Comparisons, Wolters Kluwer Co. 1999.
27. Yamimoto T, Juneja LR, Djoing-Chu C, Kim M. Chemistry and Applications of Green Tea. Boca Raton, FL: CRC Press, 1997: 51-52,
28. Imai K, Suga K, Nakachi K. Cancer-preventative effects of drinking tea among a Japanese population. Prev Med 1997;26:769-775.

Puoi richiedere informazioni sui prodotti, sugli ordini o sull'utilizzo del nostro sito anche su Whatsapp!

clicca qui e scrivici su Whatsapp
al 392 3702030
È vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini contenuti in questo sito senza specifica autorizzazione.

Lugo (RA) - Via Ricci Curbastro, 4 Imola (BO) - Vicolo Stagni, 2
P. IVA - Cod. Fisc. - Num. Iscr. Reg. Impr. di Ravenna 00448110395

Contatto Telefonico per Informazioni e Ordini Online: 0542 22604
Lunedì, mercoledì e venerdì dalle 13 alle 15.

Contatto Telefonico Punto Vendita Imola: 0542 28385
Contatto Telefonico Punto Vendita Lugo: 0545 34231

e-mail: ordini@erboristeriadottorcassani.it | PRIVACY e COOKIE POLICY